. CNA IMPRESA DONNA PARTNER DI ASOLANDO, MARCIA IN ROSA PER LA PREVENZIONE ONCOLOGICA

Le imprenditrici protagoniste di una grande giornata di solidarietà ad Asolo e la settimana prima a Matera

Duemila diagnosi di tumori in meno negli ultimi 12 mesi e sopravvivenza in continuo aumento, con un milione di guarigioni, un quarto dei malati. Sono questi i dati più positivi - ma non gli unici - che emergono dalla nona edizione del rapporto sui tumori in Italia presentato nei giorni scorsi  al Ministero della Salute.

Sensibilizzazione e prevenzione sono le armi vincenti nella lotta contro il cancro come dimostrano questi importanti risultati anche se c’è ancora molto da fare e se continuano ad esserci dei “big killer”, tra i quali, per le donne, il tumore alla mammella.

CNA Impresa donna del Veneto ha voluto dare il proprio contributo alla sensibilizzazione, dando il proprio supporto ad Asolando, un evento che stimola tutte le donne, di qualsiasi età, alla conoscenza dell’importante tema della prevenzione oncologica, che CNA Impresa Donna Veneto e Treviso hanno voluto abbracciare fin da subito dimostrando la sensibilità delle imprese femminili.

“Abbiamo partecipato a questa manifestazione e la settimana prima eravamo a Matera per la “Race for the cure”, perché noi donne imprenditrici, oltre alle imprese e alla famiglia, sosteniamo il valore della solidarietà con la consapevolezza che prevenire le malattie è l’unica arma che abbiamo per evitarle. Questa terza edizione di Asolando ha replicato il successo dell’anno scorso colorando di rosa il centro storico di Asolo, diventata per un giorno la città della solidarietà. Abbiamo sostenuto Asolando in rosa per aiutare LILT e AIL grazie alle tante donne che hanno partecipato e grazie al sostegno delle aziende e dei volontari cui si è unita CNA, con le sue donne che fanno impresa, donne che fanno squadra all’interno del sistema CNA e che conoscono molto bene il valore e la forza di fare rete”, ha commentato Rosy Silvestrini, Presidente di CNA Impresa Donna del Veneto.

Asolando, marcia ludico motoria svoltasi domenica 6 ottobre 2019 ha colorato le vie di Asolo e del centro storico di rosa. Il colore e il tema della solidarietà anche quest’anno ha spinto l’Associazione Adorea, insieme al Comune di Asolo, ad organizzare l’evento per richiamare l’attenzione.

La solidarietà è uno dei principali obiettivi dell’associazione Adorea che ha deciso per quest’anno di collaborare con la LILT di Treviso e con l’AIL di Padova andando ad individuare insieme i progetti da promuovere e in parte da sostenere. Si tratta di un’iniziativa che LILT sta portando avanti per offrire al territorio un servizio di diagnosi e consulenza e che prevede l’allestimento di un nuovo ambulatorio per le visite senologiche a Treviso. Mentre l’AIL di Padova, l’associazione italiana contro le leucemie, sta portando avanti un progetto sulla diagnosi avanzata per l’ottimizzazione della cura del bambino con leucemia acuta.